giovedì 29 settembre 2011

Ottobre: i lavori in orto e frutteto


A ottobre il nostro orto non necessita più di irrigazione poiché non fa più tanto caldo e diminuiscono le ore di luce.

Man mano che si colgono gli ultimi frutti dell'orto il terreno va pulito: la vangatura deve essere profonda avendo cura di non rompere le zolle di terra. Saranno pioggia e gelo a sminuzzare e rendere friabile la terra in seguito.

La semina a ottobre riguarda quegli ortaggi che verranno consumati in breve tempo come ravanelli, spinaci e lattuga mentre si colgono basilico, bietola, cavolo, cardo, carota, scarola, sedano e zucca.

Per la cura del frutteto in questo mese c'è poco lavoro che ci aspetta: prosegue la vendemmia di uva a frutto nero e nella prima metà di ottobre si colgono ancora mele, fichi e pere autunnali mentre nella seconda metà sarà il tempo di kiwi e castagne.

Ottobre è ancora un mese che ci permette di approfittare delle delizie dell'orto e fare provviste di prodotti naturali e biologici da conservare per l'inverno sotto forma di marmellate, conserve o barattolini di verdure sottolio.

Nessun commento:

Posta un commento